Candele di polenta e ragù

Ripropongo un altro classico dell’inverno e del Natale, pubblicato già in passato con VisualFood: le candele di polenta. 

Preparate – anche il giorno prima, volendo – il vostro ragù di carne preferito. Ovviamente potete scegliere altri condimenti, anche vegetali, come funghi, ratatouille e così via. Tuttavia per la riuscita visiva del piatto vi suggerisco di scegliere un condimento che crei un bel contrasto di colore con il giallo della polenta. 

Preparate poi la polenta come al vostro solito. La mia preferita è la polenta di Storo cotta per almeno 40 minuti, ma se avete fretta esiste sempre la farina per polenta precotta, a cottura rapida. 

Versate poi la polenta in stampi cilindrici. Io, per praticità, ho usato dispenser per salse come questi: 

Ho usato in realtà due misure diverse, per dare maggiore tridimensionalità al piatto. Quelli in alto sono contenitori da 200 ml. Ho versato metà della polenta in contenitori da 200 ml e metà in contenitori da 415 ml, come questi*: 

*In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei

Sembrano uguali, ma il diametro è diverso. 

I contenitori vanno tagliati dal lato del beccuccio e riempiti all’incirca per metà, con la polenta. 

Lasciate intiepidire 15-20 min e poi sformate le candele nel piatto. Appoggiate sulla polenta ancora calda del formaggio fuso e una fiamma che ricaverete da una fetta di carota: basterà disegnare con la punta di un coltello la forma di una goccia. 

Aggiungete quindi il ragù alla base, decorate con qualche rametto di rosmarino e servite! Il formaggio si scioglierà per effetto del calore e colerà giù per la candela dando l’idea della cera. 

Se preferite, potete preparare in anticipo anche le candele. Lasciate raffreddare la polenta negli stampi, poi sistemate le candele e il ragù nei piatti e scaldate nel microonde. Decorate con formaggio, rosmarino e fiamma di carota e servite. 

Fatemi sapere come va! Buona cena a tutti! 


Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *